Split!

panopticon_insider_0

un po per pigrizia, un po per questioni di problematicità nella gestione, ho rimandato per troppo tempo l’inevitabile. Gli scritti su “Senzafilo” si stanno diluendo troppo nel mare magnum dei reblog. Lungi dal voler rallentare questa attività di diffusione di notizie, che ritengo in coscienza doverosa, ancorchè probabilmente futile, ho deciso piuttosto di dedicarle un blog a parte. Nel momento forse più critico nella storia dell’umanità credo sia opportuno, se non altro, almeno capire di che morte stiamo morendo. Pian pianino farò le dovute pulizie su “Senzafilo” trasferendo di la tutto ciò che non siano miei scritti, e cercherò di dare una strutturazione decente al tutto. Per chi interessato, il nuovo blog, o piuttosto “hub d’informazione alternativa senza pretese”, è questo:

panopticoninsider.wordpress.com

Annunci

1050. Ognuno faccia la sua parte

image

Come ben sa chi mi conosce da anni, il centro di interesse del sottoscritto attraverso questo blog è la Coscienza. Non in senso morale bensì in termini di consapevolezza; benché sia pienamente convinto che LA morale autentica scaturisca naturalmente proprio da quest’ultima. Avrete anche notato come abbia parcheggiato, di recente, le generalizzazioni per occuparmi di divulgazione legata ai temi di attualità. Non è affatto scorrelato da ciò che mi preme da sempre portare avanti. Se c’è una guerra in corso da secoli, anzi da millenni, è quella di certe forze contro Coscienza e consapevolezza. Ed è ciò che ci ha condotto attraverso pianificate vicissitudini storiche e culturali all’odierno status di degrado sociale e spirituale. Alla polverizzazione egoica del tessuto umano, alla disumanizzazione dell’uomo attuata attraverso artate manipolazioni. In molti percepiscono, consciamente e inconsciamente, che c’è qualcosa di profondamente sbagliato che mina la loro Anima(qualunque cosa vogliate intendere con questo termine). La sensazione di un pericolo incombente e di una sempre più vicina resa dei conti. Per acquietare questo inevitabilmente diffuso disagio interiore, certo Potere, ci risponde additando di volta in volta un colpevole, un capro espiatorio responsabile di questo stato di cose. E lo fa sfruttando il meccanismo di reazione automatica che entra in funzione quando siamo sottoposti a stimoli emotivi. I sentimenti, lo sapete bene, e lo sanno ancor meglio certi “signori”, ottundono il pensiero e la logica e consentono a chi ne ha le chiavi di dirigere le intenzioni e le azioni di altri esseri umani. Siamo ad un passo dalla realizzazione completa di un progetto infame che cancellerà per sempre la nostra dignità. Per fortuna nell’Universo vige imperativa la legge di complementarietà ed equilibrio, e così inaspettatamente, quando ogni speranza sembrava ormai perduta è accaduto l’imprevisto che ha scompigliato i piani del Nemico. Nel mio piccolissimo cerco di essere un enzima in questo movimento di opposizione e reazione, e di fare l’unica cosa che in quanto essere umano LIBERO, non solo posso ma ho il DOVERE di fare: informarmi ed informare. Esercitare intelligenza(la poca che ho in dotazione) e spirito critico. Abbiamo tutti questo dovere, e non tanto nei confronti altrui quanto nei nostri; nessuno rispetterà mai chi non rispetta se stesso! Invito dunque chiunque(almeno i quattro gatti che mi seguono) a smettere di essere passivi e pavidamente neutrali, e a diventare invece parte attiva nella misura delle proprie possibilità. Tutti moriremo un giorno, è l’unica certezza che abbiamo, e ciò che sopravviverà sono le nostre azioni e parole con cui avremo lasciato un segno nel mondo. Pensateci e FATE… usate le vostre teste ed i vostri blog, diffondete verità ovunque; ogni minuscola cosa può fare la differenza nella costruzione di un futuro diverso da quello che si tenta di imporci. Personalmente preferisco grandemente finire come Spartaco, che vegetare cent’anni a vergognarmi prono e servizievole ai piedi di un padrone. E voi?

http://megachip.globalist.it/Detail_News_Display?ID=124816&typeb=0&gli-sponsor-dell-isis-oscurano-la-tv-al-manar
http://www.maurizioblondet.it/anche-a-san-bernardino-era-in-corso-una-simulazione/

1049. Cose da pazzi… ovvero “Fare gli struzzi non ci salverà”

image

http://www.maurizioblondet.it/parigi-sempre-nuovi-indizi-di-false-flag/

ps: mi preme far notare una presumibile partecipazione dei servizi del Montenegro agli attentati di Parigi. Si spiega così benissimo il “premio” di un invito nella NATO(senza consultazione dei cittadini montenegrini) di uno dei paesi più corrotti e afflitti dalla malversazione del continente europeo

ed ecco come stanno le cose
http://www.maurizioblondet.it/alla-guerra-a-passi-da-gigante-gigante-demente/

quello che bisognerebbe cominciare a capire è che il nemico dell’umano genere non sono ne gli islamici, ne gli ebrei, ne gli americani, ne gli europei… il nemico sono i Sionisti che non appartengono a nessuna nazione e si ritengono superori alla razza umana cui tutti noi apparteniamo, che con il TOTALE controllo della finanza mondiale, comprano, corrompono, minacciano, dirigono, le forze politiche delle nazioni che di fatto sono private della sovranità che le dovrebbe rendere tali. Ed il tutto attraverso quel sistema che ci spacciano per “democrazia” e che impongono ovunque. Quello che dovrebbe essere chiaro è che la guerra che si appresta non è tra nazioni per interessi economici ma tra umanità intera, compresi i suoi valori intrinseci, e questi veri e propri alieni. Una cosa è sfuggita penso a tutti, l’espulsione delle organizzazioni di George Soros(uno dei più grandi criminali Sionisti) dalla Russia. Decidete in coscienza qual’è il male peggiore… in guerra ci siamo comunque e malgrado tutto

1035. Quando la morte dell’intelligenza è peggio della morte fisica

image

Il comunicato dell’Eliseo che voi(francesi) non leggerete mai

1) Considerando il sostegno di certi Paesi ai movimenti terroristici, sia con la loro creazione a fini geostrategici, sia con il loro finanziamento, sia per una sorta di compiacenza nei loro confronti, la Francia rivedrà le proprie relazioni con gli Stati Uniti,  il Qatar, l’Arabia Saudita, Israele e la Turchia.

2) Considerando il ruolo attivo giocato dalla stessa Francia al punto 1 i membri degli ultimi governi succedutisi annunciano le loro dimissioni in blocco e si mettono a disposizione della giustizia francese e internazionale, non senza aver prima iniziato azioni contro i personaggi della politica, della cultura e dei media che hanno difeso e incoraggiato queste politiche criminali

3) Considerando che i 5 anni di intervento occidentale in Siria e i 15 anni di campagne “contro il terrorismo” hanno prodotto risultati inferiori a quello di un mese di intervento russo, la Francia rivedrà le sue alleanze strategiche in materia di lotta al terrorismo e riconsidererà i piani della Russia e di altri per una pace in Medio Oriente.

4) Constatando il ruolo aggressivo e distruttivo della Nato negli ultimi 30 anni, la Francia si ritira da questa organizzazione e rinvia ai tribunali il compito di esaminare la responsabilità dei dirigenti di questa organizzazione per le sue guerre illegali e i suoi crimini contro l’umanità

5) Riconoscendo il ruolo centrale dell’industria bellica in queste guerre, lo Stato Francese procederà alla nazionalizzazione senza indennizzo e alla liquidazione di tutte le industrie private impegnate nel commercio delle armi. Verrà organizzato un referendum popolare sul futuro di un eventuale settore pubblico dedicato esclusivamente alla difesa.

6) Constatando che circolano liberamente armi proibite dalle convenzioni internazionali, la Francia chiederà dei mandati d’arresto contro i fabbricanti di armi e i gestori dei settori ricerca e sviluppo. L’argomento “non facevo che seguire le istruzioni” o ” se non lo facevamo noi lo avrebbero fatto altri” non sarò ritenuto valido ai fini processuali.

7) Considerando che ” quando le nostre reazioni sono prevedibili diventiamo manipolabili” il governo francese si rifiuta di cascare nelle trappole e ritira tutte le misure di sorveglianza di massa che attentano alla libertà dei cittadini. Ingaggerà invece una vera lotta contro il terrorismo, in tutte le sue forme e da qualunque parte venga, contro i suoi promotori, alleati o sedicenti tali.

Viva la Francia (per ciò che ne resta), viva la Repubblica (per quello che ormai vale).

Scritto all’ Eliseo il 14 novembre 2015

IL PRESIDENTE

(Articolo scritto da Viktor Dedaj per Le Grand Soir)

* * *
È inquietante come il cerchio della storia si chiuda: proprio la dove sono nati i Principii di Libertà, Uguaglianza e Fratellanza per l’intera umanità, laddove si è cominciato a combattere contro oligarchie ed aristocrazie, essi sono morti per mano dei vecchi nemici, nell’incuria di chi non ha saputo conservare e proteggere i propri diritti e nella perversione delle organizzazioni promotrici dei Sacri Ideali(Massoneria in primis). Non credo ai casi
* * *
altro articolo che segnalo… andate a verificate SEMPRE le notizie(comprese queste), dubitate, usate la testa, chiedetevi il perché delle cose, e pensate soprattutto alle conseguenze delle vostre parole ed intenzioni
http://www.controinformazione.info/gli-attacchi-di-parigi-e-le-strane-coincidenze/