1855. Cicli

1855

Per un qualche insondabile motivo, in un punto non ben determinato del tempo, l’animale uomo ebbe il privilegio di transitare dall’essere “oggetto” alla condizione di “soggetto”. Il resto della sua storia, è la narrazione d’una progressiva involuzione, di cui viviamo attualmente la tragica fase terminale. E purtroppo, non siamo più abbastanza “soggetti” neppure per coglierlo

Annunci

7 risposte a “1855. Cicli

    • difficile essere ottimisti riguardo un inversione di tendenza… quel che è marcio è marcio. Il principale problema è la convinzione estesa che per amplificare il proprio essere “soggetti” bisogna disconoscere l’essere “soggetti” altrui, ottenendo esattamente l’effetto opposto; tal quale le cellule cancerogene

  1. Colpa dell’orientalismo diffuso dalle correnti new age anch’esse figlie del sessantotto internazionale.
    Basta fare un salto sul fb per rendersi conto della tristezza dilagante.

    • penso il fondo si sia raggiunto coi terrapiattisti… ed il bello è che mai nessuno nella storia ci aveva creduto. Che gli antichi credessero una baggianata del genere fu un invenzione positivista per giustificare il darwinismo storico. Allucinante è dir poco

Tutto ciò che dirai potrà essere usato contro di te...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...