1854. Il disegno

1854

Le cose, e l’ombra delle cose; legame inscindibile di tutto ciò che si manifesta come reale. L’ombra è reale quanto l’oggetto che la proietta, quanto la luce che ci consente la percezione dell’oggetto che investe. Eppure la ignoriamo, preferendo non dedicarci al mistero dell’indistinto che racchiude. Forse perchè, prendere atto che la natura dell’ombra è la medesima per tutto ciò che esiste, ci costringerebbe a rapportarci diversamente con la luce e con la nostra percezione del mondo. Percezione che preferiamo votare all’illusione della differenziazione delle forme. Piuttosto che usarla per, di quelle forme, indagarne l’essenza del loro estrinsecarsi, e carpirne così il segreto

Annunci

3 risposte a “1854. Il disegno

  1. Tecnicamente parlando, l’ombra è quella strategia attraverso la quale è possibile inserire una forma in un contesto spaziale e che le conferisce rotondità e profonditá.

    Inoltre, tutto esiste a cagione del suo opposto. Il rapporto tra le cose, su questa terra, è fondato sulla reciproca limitazione.

    Mors tua vita mea non è un semplicistico motto male interpretato. È la base dell’esistenza di tutte le cose.

Tutto ciò che dirai potrà essere usato contro di te...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...