1870. A quale piano va lei!?

1870

I rapporti con l’altro sesso rappresentano la nostra più grande debolezza solo se decidiamo scientemente di permanere al livello della pura materialità. Si trasformano invece in forza man mano eventualmente ci eleviamo al di sopra di essa. E questo è il metro più esatto con cui misurare la qualità degli esseri umani, dal coraggio delle scelte che annaffiano la loro crescita

*     *     *

Annunci

1869. La descrizione di un attimo

1869

C’è una panchina in cima al mondo, proprio in riva al cielo. Risaccano verdi, flutti di vento tra le foglie, rena di quell’isola di silenzio. E tutt’intorno i denti rotti della vecchia terra si scoprono in un sorriso scintillante. Lì puoi sedere ad asciugare dai naufraghi pensieri, e costruire zattere di nuvola. Da li puoi osservare gli uomini, nuotare muti e frenetici come pesci, mentre re bambino assiso sul suo trono il sole t’incorona. Conquista e dote regale, la solitudine, tesoro inestimabile; ma la vera fortuna è il poterla spendere

Chiediloamanu devoted

*     *     *

1868. Balistica del segno

Heeding The Song Of Sirens.

Puoi camminare sui trampoli per sembrare più alto, ma se nano sei nano rimarrai. Puoi tingere i capelli bianchi di un altro colore, ma questo non diminuirà i tuoi anni. Puoi imbellettare l’istinto e l’opportunismo di nobile sentimento, ma saprai sempre in cuor tuo di essere un pusillanime di fronte alla bestialità che t’abita. Puoi ripetere all’infinito una bugia, ma per quante persone persuaderai a crederci essa non diventerà mai una verità. Puoi non voltarti a guardare le orme dei tuoi errori che ti inseguono, ma questo non le cancellerà; non così muterà la traiettoria che disegnano, ed il futuro che ti attende