1828. Maledetta fortuna

1828

Siamo tutti, indistintamente, gravemente e cronicamente ammalati di disattenzione ed incoscienza; patologia che ci rende morti in vita, con un decorso che ha a volte dei transitori miglioramenti e sovente delle profonde ricadute permanenti. Così che, pensandoci bene, ciò percepiamo e denominiamo malattie e accidenti, non sono forse da intendersi altrimenti se non come gli effetti collaterali della cura estrema al nostro più vero e pernicioso male

*     *     *

Ordinariamente l’uomo vive semplicemente seguendo il flusso. Non è semplicemente addormentato: è completamente morto.

Più difficili sono le condizioni di vita, maggiore è la possibilità di lavorare, perché tu lavori consapevolmente

E’ utile soltanto la sofferenza consapevole.

Georges Ivanovic Gurdjieff

*     *     *

Annunci

10 risposte a “1828. Maledetta fortuna

  1. Ma la cosa più curiosa la fanno quelli che si ergono a emuli del suo atteggiamento di”sperimentatore” dei temperamenti umani. Da sbellicarsi. E dall’altro lato spaventoso perché c’è chi ne esce turbato.

Tutto ciò che dirai potrà essere usato contro di te...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...