1807. Pungolature

1807

Passate la vita a disegnare cuoricini, eppure scommetto che non vi siete mai interrogati sul perchè di quel simbolo che nulla ha a che vedere con l’anatomia; ne sul perchè mai dovrebbe portare fortuna trovare un quadrifoglio in mezzo ai trifogli…

Il miglior modo di non pensare, è pensare di pensare

Annunci

33 risposte a “1807. Pungolature

  1. io non disegno cuoricini ma mando bacetti e quindi non mi interrogo sull archetipo cuore che fa rima con amore in quanto organo essenziale per la vita. posso pensare solo questo… sul quadrifoglio ne trovai uno che regalai ad un pirla. poi trovai la mia fortuna in altro modo… se lei non ci fosse bisognerebbe inventarla… mentre guido stasera ci penso guardando il lago e la ragguaglio. stia tuned 😊

          • Quindi ciò è il motivo per cui la coppia di petali in più nel quadrifoglio è colorata di rosso (spesso c’è una coccinella sopra, forse per questo è diventato rosso il “cuore”) e trasformata in cuore.
            E’ la parte umana che avanza dall’essere trino della divinità, e l’uomo e la donna, simbolicamente, rappresentano questa simmetria che tende a ricomporre il puzzle?
            No, domando.

            • direi che può andare… stigmatizzerei però che la trinità cristiana è doppiamente mutila. In altri ambiti culturali non c’è solo la classica padre/madre/figlio ma esistono intere trinità maschili E femminili che rappresentano vari aspetti archetipici; sempre tenendo presente che sono speculazioni personali con quasi nessun riscontro bibliografico di “esperti”. Cionondimeno, senza falsa modestia, ne sono più che certo 🙂

              • Ah aspè, nella trinità cristiana non c’è la madre… è una trinità solo “maschile”, ha un valore più propriamente spirituale. Adesso io non vorrei inerpicarmi per ragionamenti che non posso argomentare correttamente (essendo come ti ho detto e come hai potuto sperimentare di persona, molto ignorante in materia).
                Tuttavia credo il Cristianesimo, a mio avviso, rappresenti un nuovo modo di approcciarsi al Dio nell’evoluzione spirituale dell’umanità, per cui il paragone con le trimurti orientali non solo non regge, ma non va neppure fatto.
                In effetti, si chiama Cristianesimo perché si fonda sul Cristo che non è proprio il Dio ma il Dio fatto uomo che diviene “mezzo” attraverso cui ritornare alla divinità.
                In questo, l’antroposofia offre seri spunti di riflessione.

                • si che va fatto, per il semplice motivo che nel “cristianesimo”, e ci sarebbe da intenderci su cosa sia stato in varie fasi della storia, il concetto trinitario che era preesistente è stato importato e “adattato”. Talmente male che è dovuto diventare dogma e mistero, visto che ovviamente nessuno potrebbe spiegare un non senso ☺️

                  • Mmm… sento di dissentire… parliamo di Cristianesimo, non voglio dire esoterico, allora, dico di quello “ufficiale” manipolato dalla Chiesa a suo personalissimo uso e consumo.
                    Il Cristianesimo non è l’interpretazione che ne danno i suoi ufficianti, non è la catechesi spesso affidata (anzi direi sempre) a chi ha letto forse solo la Bibbia e manco tutta.
                    Ma no, in effetti non posso parlarne perché non posseggo le conoscenze per farlo, ma so che è così.
                    Mi è capitato di leggere al liceo la genesi in greco (che non è proprio la “sua” lingua), e già attraverso un idioma più vicino nel tempo all’originale, senza avere ai tempi conoscenza alcuna di altri testi spirituali (o forse si?), ho “capito” che molte delle cose che ci raccontano sono per lo più fandonie.
                    Quindi se vogliamo parlare del Cristianesimo storico allora c’hai ragggione tu.
                    Se vogliamo parlare di Cristianesimo allora dobbiamo cambiare approccio.

                    • ma figliola, il “cristianesimo” di cui parli non è mai esistito… o meglio, è esistito da sempre, da mooooolto prima di tale “Yeoshua Ben Jussef” che storicamente è stato solo un sedizioso politico, altro che figlio di dio. Quello che chiamiamo “cristianesimo” è stato un esperimento sincretico confezionato(lo so che è il colmo) ad Alessandria con finalità di consolidamento politico, ricalcando il modus operandi di Alessandro Magno, poi sfuggito di mano e finito male come ben sappiamo. Una pseudo-casualità frutto delle circostanze incredibili dei secoli a ridosso all’anno zero, compresa l’esistenza della stessa Chiesa. Infatti panzane su panzane su panzane storiche e teologiche, stratificatesi nel tempo; una vera e propria bestemmia millenaria… però ha funzionato e funziona 🙂
                      Cmq argomento vastissimo, del quale in parte ho ricostruito qualcosa, con solo tracce e indizi visto che i documenti sono stati debitamente fatti sparire, quindi abbi pietà di me… ahahahah
                      ps: di converso, nonostante non abbia affatto una buona opinione della “santa” sede, bisogna stare attenti alle accuse tendenziose o addirittura false nei suoi riguardi. Bisogna sempre cercare di essere oggettivi per quanto possibile. Soprattutto quando qualcuno addita in un punto preciso tutti i mali del mondo, gatta ci cova sia strumentale

Tutto ciò che dirai potrà essere usato contro di te...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...