1755. L’incantesimo “Scripta Manent” ed il prezzo dell’immortalità

1755

Un libro è il sepolcro d’un idea su cui, evocato dai lettori, s’aggira eternamente avvinto e prigioniero lo spettro dell’autore

Annunci

10 risposte a “1755. L’incantesimo “Scripta Manent” ed il prezzo dell’immortalità

  1. una volta mostrate ad altri, le parole iniziano ad avere mille e mille amni addosso.Alcune accarezzano e sfiorano, altre stritolano… e dell’anima dell’autore primario nessuno si cura

    • è il fatto che l’autore sia vincolato a rimanere coerente e fedele all’idea espressa pubblicamente ad essere terrorizzante; è quasi una rinuncia al cambiamento, alla crescita… alla vita.
      Presumibilmente è per questo che gli scrittori più accorti ricorrono a pseudonimi e anonimato rifuggendo i fans

Tutto ciò che dirai potrà essere usato contro di te...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...