1698. Deprivazione sensoriale

1698

C’è davvero qualcosa, o qualcuno

Dietro queste veneziane di parole 

Dietro questi vetri sigillati? 

O solo una stanza fatta di vuoto

In cui s’agitano ombre fugaci? 

Ritagliati dal buio con lame affilate

D’una luce inventata e crudele

Percezioni, sentimenti, pensieri

Inconsistenti e mutevoli

Che s’inseguono e si dispongono

In coreografica danza, suggerendo

D’un io, l’effimera sagoma(?)

*     *     *

Annunci

Una risposta a “1698. Deprivazione sensoriale

Tutto ciò che dirai potrà essere usato contro di te...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...