1025. Chi possiede chi (Tati inspired)

image

“Sei mia!” – urlò veemente l’uomo alla Terra
Rispose sbadigliando la Terra all’uomo: “Ne riparliamo fra 50 anni…”

Annunci

1020. Senza pietà!

image

Non sopporto più l’incessante belare del gregge alla volta di qualcosa o qualcuno che gli fa torto sottomettendolo
Non sopporto più chi si siede livoroso sulla propria viltà
Non sopporto più chi vuol veder cambiare tutto, e non fa nulla per cambiare neppure quel che potrebbe e dovrebbe
Non sopporto più chi vede il brutto ovunque tranne che in se stesso
Non sopporto chi vuole vedere in se stesso e fuori solo il brutto
Non sopporto più chi fa proselitismo di falso pessimismo
Non sopporto più le condivisoni di accuse comuni rivolte chissaddove, i cui partecipanti giustificano così vicendevolmente la propria inazione
Non sopporto più chi fa finta di credere la felicità sia un diritto di nascita che debba piovere dal cielo senza muovere un dito
Non sopporto più chi si lamenta della Vita e della sua ingiustizia
Non sopporto più chi ozia borbottante in attesa di un salvatore
Non sopporto più i capricci e le bugie di chi non vuole crescere
Non sopporto più chi crede ancora all’Uomo Nero
Non sopporto più i tossicomani di emozioni virtuali
Non sopporto più questo esercito di Pinocchi ipocriti e infantili
Pinocchio scelse di andare nel Paese dei Balocchi e ne uscì asino
Ecco, non sopporto più l’asinità dilagante degli irresponsabili
Non si è vittime se non ci si considera tali
E se ti senti vittima è giusto che tu subisca il destino della vittima
Ma almeno abbi la compiacenza di recuperare un minimo di dignità e di rispetto altrui:
Crepa in silenzio; coi tuoi piagnistei disturbi chi Vive!