0402. Ripubblicando

2lahuida1961leosobremas

Folle prosa di un Odisseo

Non è di stirpe umana la mia Sposa
Colei che mi attende sull’isola a cui sono diretto
Inconcepibile Essere di Puro Amore
La conobbi in un altro mondo
E sulle sponde dell’Oceano di Luce
Ci promettemmo l’Eternità
Io misero Uomo, Lei un Immortale
Un giorno mi disse con un sorriso malinconico
“Il tuo Destino d’Uomo ti chiama, affronta il tuo Viaggio!”
“E’ la legge Divina, un Immortale non può congiungersi con un Mortale”
” A meno che questi non conquisti egli stesso, con le sue proprie forze, l’Immortalità”
“Và nel mondo, combatti le tue battaglie, Ama e diventa degno di me”
“Conquista il diritto di appartenerci”
“Attenderò paziente su questa riva il tuo ritorno”
Così, se ne partì l’Anima mia da quei luoghi incantati
La mia bianca nave approdò dapprima nella terra dei Lotofagi
La terra che più è vicina a questo mondo
Fu li che assunsi la “droga dell’oblìo”
Di modo mi fosse meno penoso
Attraversare la Vita Umana
Che si svolge nel Tempo
Lontano dal mio Amore
Dopo di ciò, io nacqui
Ma la “droga dell’oblio” cancella il ricordo
Non lo struggimento per l’Amata
Così, facendo del Cuore la mia bussola
Incominciai a vagolare sulle strade di questa realtà
Cercando disperatamente qualcosa
Senza avere la più vaga idea di cosa fosse
Tracce sparse ovunque, ma verso cosa?
Nella cerca molte volte mi sono innamorato
Perchè nello sguardo delle Donne che ho Amato
Ho riconosciuto un riflesso della mia Sposa
Un pezzetto d’Anima in comune con Ella
Ed ogni immagine che di Loro mi è rimasta
E’ andata a comporre un ritratto sempre più dettagliato
Permettendomi di recuperare memorie obnubilate
Molte volte ho tradito la mia Dea, eppure MAI l’ho tradita
Ella mi disse: “Ama e diventa degno di me”
Ed ecco cominciare a divenire chiaro
Che questo è l’unico modo per un Essere Umano
Di conoscere un Ente fatto di Puro Amore
Senza rimanerne incenerito
Per gradi, tentare di raggiungerne la medesima Potenza
In modo da poterne tollerare senza danno la Vicinanza
Così, continuerò ad Amare con tutta la mia dedizione
Ogni creatura l’Assoluto mi riterrà meritevole di incontrare sulla via
Per Amore del mio Amore lo farò
Fino al termine del mio viaggio
Fino al più estremo dei porti d’Occidente
Dove il candido vascello attende
Per riportarmi a casa

(MagoDiFolk – 1 Ottobre 2011)

*     *     *

Annunci